Dopo la Laurea triennale

 

Le possibilità offerte dopo la Laurea triennale sono le seguenti:

  1. Accesso al secondo livello di apprendimento (Corso di Laurea Magistrale, Master di I livello)
  2. Inserimento nel mondo del lavoro sia in Centri di ricerca accademici (Università, CNR, ecc.) sia in Industria (marketing e vendite; salute, sicurezza e ambiente; ricerca e sviluppo; produzione; industrie non chimiche.

Dati dei laureati di I livello

I dati delle immatricolati (coorti) negli anni 2006-07, 2007-08 e 2008-09 indicano che le percentuali di laureati nel tempo previsto dall’ordinamento (3 anni), rispetto al numero di matricole, sono state rispettivamente del 28, 53 e 39%. Questo numero è tra i più elevati in ateneo ed è significativamente superiore sia alla media della Scuola di Scienze (20%) sia dell’ateneo (25%).  La percentuale di studenti che si laureano a 1 e 2 anni fuori corso è tra il 10 e 17% a seconda dell’anno. Praticamente nulla la percentuale di studenti che si laureano con 3 o più anni fuori corso. La percentuale di laureati in totale, calcolata rispetto al numero di matricole, sono per le tre coorti rispettivamente il 58, 69 e 49% (per l’ultimo anno i dati arrivano solo fino ai laureati al primo anno fuori corso). L’età media alla laurea è molto bassa (22 anni).

In conclusione si può affermare che un’elevata percentuale dei nostri laureati ottiene  il diploma di I livello in corso. Praticamente la totalità si laurea comunque entro i 2 anni fuori corso, con un’elevata percentuale di studenti laureati rispetto al numero di matricole in ingresso al I anno.  

Lavoro dopo la Laurea triennale

Il Corso di Laurea triennale è nato con una forte propensione al mondo del lavoro. Federchimica e Assolombarda hanno partecipato fin dall’inizio alla costruzione del percorso didattico. Oggi il Corso di Studio prevede un percorso didattico che agevola l’ingresso nel mondo del lavoro dopo il I livello includendo corsi professionalizzanti tenuti da esperti provenienti dal mondo industriale su tematiche di interesse aziendale (gestione e certificazione industriale, sicurezza, controllo ambientale, economia e gestione di impresa chimica, marketing nell’industria chimica, processi industriali). Lo studente può anche scegliere di svolgere un tirocinio aziendale di 6 mesi prima della laurea ( incorporando tutti i 12 cfu a scelta nel tirocinio). Al termine del percorso lo studente che ha svolto almeno 15 cfu tra tirocinio e prova finale ottiene la certificazione Eurobachelor®, per la diretta spendibilità del titolo in ambito lavorativo nei paesi UE.  Mediamente negli ultimi anni il 20-25% dei nostri laureati ha svolto un’attività di tirocinio/stage in azienda della durata tipica di 6 mesi.

Il Corso di Laurea ha in atto una convenzione con Assolombarda (dal 2011 al 2015-16, rinnovabile) attraverso la quale Assolombarda, tramite le aziende consociate, contribuisce alle attività didattiche del Corso di studio mettendo a disposizione competenze e strutture, senza alcun onere per l’ateneo.

Il Corso di Laurea, tramite l’istituzione di un’apposita commissione (“Mondo del Lavoro”, coordinatore prof. R. Ruffo), ha stretti rapporti con Federchimica, associazione nazionale di categoria delle imprese chimiche. Per le offerte di stage da parte delle aziende associate a Federchimica consulta questa pagina. L’attività di stage viene organizzata per via telematica in collaborazione con l’ufficio Stage e Job Placement di ateneo.

Il Corso di Laurea inoltre organizza inoltre dal 2009  un ciclo di seminari obbligatori per gli studenti (da 8 a 12 ore) su tematiche relative all’inserimento nel mondo del lavoro (dalla sicurezza in ambito chimico alle istruzioni su come scrivere un CV). Anche in questo caso si fa riferimento alla collaborazione con docenti provenienti dal mondo industriale.

Per quanto riguarda le statistiche di inserimento nel mondo del lavoro, l’Ateneo, attraverso l’Ufficio Job Placement di Ateneo, in collaborazione con l’iniziativa Interuniversitaria STELLA (CILEA) (http://vulcanostella.cineca.it/) fino al 2014 e AlmaLaurea (http://www.almalaurea.it/) dal 2014, svolge indagini sugli esiti occupazionali dei laureati. I dati sugli esiti occupazionali secondo STELLA si riferiscono ai laureati 2010, 2011 e 2012 con interviste a 12 mesi dalla laurea. La prima indagine occupazionale AlmaLaurea per il CdS si riferisce al 2014. Il 78% dei laureati si iscrive ad un corso di laurea magistrale. Tre laureati su quattro, tra coloro non iscritti al corso di laurea magistrale, lavorano. Il tasso di disoccupazione è attualmente zero. Coloro che lavorano trovano occupazione mediamente entro 3 mesi dal conseguimento della laurea, completamente nel settore privato. Nel 2015, sulla rivista delle Società Chimiche Europee è stato pubblicato un importante articolo che riporta un’analisi europea del mondo europeo del mercato del lavoro in Chimica: “The Professional Status of European Chemists and Chemical Engineers”, Chemistry a European Journal, 2015, 21, 9921. Lo studio, eseguito su un campione europeo di ca. 4000 laureati in discipline chimiche, ha analizzato le prospettive occupazionali, i salari e i settori chimici che offrono più posizioni lavorative nei vari paesi. Tra i laureati che trovano lavoro solo il 12% è in possesso del diploma di I livello, mentre gli altri occupati hanno diplomi dei livelli superiori. Se si considerano gli occupati a tempo indeterminato con più di 3 anni di esperienza, la percentuale di laureati in possesso del solo titolo di I livello cala ulteriormente (< 5%).

Collegamenti utili

 

Offerte di lavoro