Corso di Laurea Magistrale: l’esperienza dello studente

 

Dati pubblici sulla valutazione degli studenti

Sono pubblicati i risultati aggregati delle valutazioni degli studenti. Le domande proposte agli studenti tramite la piattaforma “Segreterie Online” si basano sui questionari A.V.A. (Autovalutazione, Valutazione periodica, Accreditamento) che permettono di valutare l’efficacia della didattica, gli aspetti logistico-organizzativi e la soddisfazione complessiva.
I punteggi assegnati, da 0 a 3, rappresentano il giudizio medio espresso dagli studenti.
L’Ateneo reputa:
“Bassi” i punteggi fino a 1,
“Intermedi” i punteggi tra 1 e 2
“Alti” i punteggi superiori a 2
Gli esiti sono disponibili e confrontabili a più livelli:
Ateneo
Dipartimento
Corso di Studio
Docente dell’insegnamento
A partire dal Corso di Studio è inoltre disponibile il dato aggregato per la stessa tipologia di corso (es: laurea magistrale, laurea triennale…) su tutto l’Ateneo.

L’esperienza e il punto di vista dello studente: la Valutazione della Didattica

Aggiornamento: Novembre 2013

L’interazione con gli studenti viene attuata nei seguenti modi: a) rappresentanti eletti e studenti portavoce per ogni anno di corso: incontri mensili, contatti e-mail, sedute del consiglio di CdS; b) indagini del Nucleo di Valutazione (NdV) su diversi aspetti dei singoli insegnamenti; c) questionario ai laureati della Laurea organizzato dal CdS; d) questionari online organizzati dal CdS su varie tematiche di carattere didattico ed organizzativo. Le indagini sono discusse nelle sedute plenarie del consiglio di CdS. I principali dati sono pubblicati in forma aggregata nel sito del CdS (www.stc.unimib.it), pagina facebook del CdS (facebook.com/Chimica.UNIMIB), newsletter mensile inviata (e-mail) a tutti gli studenti. I dati relativi agli ultimi anni sono riportati nella SUA-B6.
Qui si riportano gli aggiornamenti al 2012-13 e i trend degli ultimi 3 anni (http://www.unimib.it/go/47236/Home/Italiano/Ateneo/Nucleo-di-Valutazione/Riesame-Valutazione-didattica).

Valutazione didattica. In generale i dati sono in media con quelli della Scuola. I settori in cui si è registrata un’opinione più negativa rispetto alla media della Scuola sono: il rispetto da parte dei docenti degli orari di svolgimento delle attività didattiche (in particolare per 2 corsi), e l’interesse per gli argomenti dei corsi (9 corsi su 12). Mentre il rispetto degli orari sembra essere legato ad aspetti contingenti (negli anni passati si erano registrati valori in media o superiori a quelli della scuola), il secondo dato (scarso interesse per l’argomento del corso) è in linea con il risultato dei questionari raccolti negli a.a. precedenti. Ciò nonostante, la soddisfazione complessiva degli studenti per i corsi è risultata nella media della Scuola.
I settori nei quali si è registrata un’opinione più positiva rispetto alla media della Scuola sono: la sostenibilità del carico didattico, l’organizzazione complessiva, l’adeguatezza di aule e laboratori.

Opinioni dei laureandi: come riportato nella SUA, quadro B6, i questionari somministrati ai laureandi negli ultimi tre anni (dal 2010 al 2012) mostrano che, in media, l’84% degli studenti si dichiara complessivamente soddisfatto del Corso di Laurea. La maggioranza degli studenti ha avuto tassi di frequenza elevati (>75%) e ha dato giudizi positivi sulle aule delle lezioni ed esercitazioni, laboratori, servizi di biblioteca, postazioni informatiche. Il carico degli studi è risultato nel complesso sostenibile.

Incontri con gli studenti. Negli incontri con gli studenti e i loro rappresentanti, la prima criticità segnalata riguarda la mancanza di flessibilità nel piano di studio del CdS, che non permette agli studenti di indirizzare la loro formazione coerentemente ai loro interessi, La seconda criticità riguarda la richiesta di attivare o potenziare attività di laboratorio in alcuni insegnamenti del CdS.